Seguici su
Cerca

Comunicazione inizio lavori (C.I.L.)

Servizio Attivo
Comunicazione di inizio lavori (art. 6 del d.P.R. n. 380/2001 e n. 26 Tabella A, Sez. II del d.lgs n. 222/2016)


A chi è rivolto

Cittadini e Professionisti  

Descrizione

Comunicazione di inizio lavori (art. 6 del d.P.R. n. 380/2001 e n. 26 Tabella A, Sez. II del d.lgs n. 222/2016)

Come fare

Presentare il modello C.I.L. scaricabile qui sotto, in formato PDF editabile.

Cosa serve

La comunicazione di inizio lavori (C.I.L.) permette, fatte salve le prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali, e comunque nel rispetto delle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia, permette di eseguire lavori edili tramite una semplice comunicazione.
I lavori che possono essere eseguiti senza titolo abilitativo, dopo la presentazione della C.I.L., si ricorda:   

- gli interventi di manutenzione ordinaria di cui all'articolo 3, comma 1, lettera a) del d.P.R. n. 380/2001;
- gli interventi di installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 Kw;
- gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;
- gli interventi di realizzazione e installazione di vetrate panoramiche amovibili e totalmente trasparenti;
- le opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato;
- i movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari;
- le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola;
- le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici;
- le vasche di raccolta di acque meteoriche per uso agricolo fino a un volume massimo di 50 metri cubi di acqua per ogni ettaro di terreno coltivatoci.

Cosa si ottiene

Comunicazione inizio lavori (C.I.L.)  

Tempi e scadenze

Vedere modello allegato

Accedi al servizio

Il servizio è disponibile nella sede dell'ufficio

Riferimenti Normativi

Art. 6 del d.P.R. n. 380/2001 e n. 26 Tabella A, Sez. II del d.lgs n. 222/2016.

Condizioni di servizio

Il modulo C.I.L. va presentato agli uffici comunali prima della data di inizio dei lavori.

Documenti allegati

Modello C.I.L (229,09 KB)
Scarica la Comunicazione Inizio Lavori (Attività edilizia libera)

Contatti

Ufficio Tecnico
Indirizzo: Piazza Castello, 1 - 14058 Monastero Bormida (AT)

Telefono:
0144.88012
Email:
tecnico@comunemonastero.at.it
PEC:
monastero.bormida@cert.ruparpiemonte.it
Contatti generali
Ufficio di Segreteria
Indirizzo: Piazza Castello, 1 - 14058 Monastero Bormida (AT)

Telefono:
0144.88012
Email:
info@comunemonastero.at.it
PEC:
monastero.bormida@cert.ruparpiemonte.it
Argomenti:Pagina aggiornata il 16/12/2023


Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri