Concerto delle Corali Alpine a Monastero per i 100 anni dell’ANA Asti

Published on 13 April 2022 • Cultura

La Sezione A.N.A. di Asti ha festeggiato lo scorso fine settimana i 100 anni dalla sua costituzione, e lo ha fatto iniziando il programma di celebrazioni e ricorrenze dalla Langa Astigiana, dove è stato organizzato, nella chiesa parrocchiale di Monastero Bormida, un bellissimo concerto che, la sera di venerdì 8 aprile, ha regalato al numeroso pubblico presente una serata davvero emozionante.

Hanno portato il loro saluto il Presidente della Provincia di Asti Paolo Lanfranco, il vice-presidente nazionale ANA Giancarlo Bosetti, il Presidente della sezione di Asti Fabrizio Pighin, il referente dei gruppi ANA Valle Bormida Mauro Carena e il giovane Sindaco dei Ragazzi Cristiano Ghignone. Un contributo importante è stato dato dagli alunni della Scuola Media, coordinati da Ilaria Cagno, Margherita Benazzo e Giancarlo Molinari, che hanno letto una poesia di Bertold Brecht contro la guerra e hanno spiegato il significato dei simboli presenti sul cappello alpino.

Presentati dal sindaco Gigi Gallareto si sono esibiti, alternandosi, tre cori alpini dell’astigiano, che hanno dato vita a un concerto di alta qualità, con una antologia dei più noti canti alpini e qualche incursione in repertori più moderni. Ad aprire e chiudere il concerto è stato il Coro ANA Valle Belbo, diretto dalla maestra Orietta Lanero, quindi la corale Cômpania dij Cantôr di Ferrere diretta da Stefano Casetta e per finire il Coro Alpino “La Bissòca” che trae il proprio nome dalle due torri cinquecentesche sorte sulla piana di Villanova d’Asti.

Gran finale con i tre cori in “Signore delle cime” e poi un emozionante Inno di Mameli a cui hanno partecipato anche i ragazzi delle scuola. Alla fine scroscianti applausi per tutti, scambio reciproco di doni e gagliardetti e ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile questa bella serata, dai capigruppo ai sindaci presenti, dagli insegnanti ai parroci della unità pastorale “Langa in cammino” don Claudio, don Paolo e don Giambattista, con un grazie speciale per Clara Nervi, che tanto ha contribuito nella organizzazione di questo evento.

Infine, nel bel salone adiacente al teatro comunale un rancio notturno, preparto da tutti gruppi alpini della valle Bormida e Langa Astigiana: Bubbio, Loazzolo, Monastero Bormida, Roccaverano, Sessame, Vesime e poi ancora canti delle corali e applausi per i cuochi alpini, hanno chiuso questa prima serata e giornata di festa per il centenario della Sezione di Asti.