A Monastero Bormida l'inaugurazione della mostra "I colori del vento" di Libero Nada

Published on 24 June 2020 • Cultura

Si inaugura venerdì 26 giugno alle ore 17 la personale del pittore albese Libero Nada al castello di Monastero Bormida. Una ampia selezione di quadri saranno esposti nelle sale del piano terreno, nell’ambito del suggestivo percorso di visita che comprende l’antico refettorio del monastero benedettino, la sala della macina e le cantine.

Libero Nada è nato nelle Langhe, a Rodello, nel 1946. Ha esposto per la prima volta nel 1971 ad Alba (città in cui risiede e dove ha tenuto una ventina di personali). Ha esposto in varie città, da Torino a Cuneo ad Asti a Mondovi e così via. Tema preferito da Libero sono le sue Langhe, con visioni singolari, dapprima con sintesi di colori e geometrie suggeriti dalle coltivazioni collinari. Col tempo, seguendo un evolversi quasi naturale, la sua ricerca approda a una pittura più limpida e chiara dai colori luminosi, messi sulla tela con spatolate decise, e dall’impasto materico, stemperato da un andamento avvolgente. Chi osserva viene coinvolto in un ritmo di colori suggeriti dai pensieri e dalle emozioni, più ancora che dai soggetti rappresentati.

L’Alta Langa è per lui un mosaico di paesaggi diversi. Le curve dei colli rigate dai vigneti o punteggiate dai noccioleti; le ombre dei boschi; i chiaroscuri delle valli. E poi, improvvisamente, i campi di grano, le brume che lasciano solo i bricchi scoperti, le ginestre, le querce, i papaveri. Anche la neve, quando cade sulle Langhe, acquista un’infinità di colori e di tonalità diverse, a causa della loro natura irregolare. Queste cose, che prese di per sé sono meravigliose, esistono tuttavia anche in altri luoghi. È il dinamismo di questi elementi e la loro interazione che fa dell’Alta Langa quello che è. Questo dinamismo è appunto la forza del vento che dà vita a questi paesaggi, che li muove e che li rende vivi, perciò unici. E’ il vento, il “marin” come lo si chiama dialettalmente, che porta profumi, essenze e calore sulle colline a partire dal mar ligure.

Il vernissage della mostra avverrà nell’ampia corte interna del castello di Monastero Bormida, rispettando i protocolli di distanziamento e sicurezza. Ivo Vigna presenterà l’artista e farà una panoramica delle opere esposte, mentre le musiciste Simona Scarrone e Federica Baldizzone cureranno gli intermezzi musicali. Al termine, dopo la apertura ufficiale della mostra, un assaggio di dolci e vini tipici.

La mostra sarà poi aperta fino al 26 luglio, il sabato dalle 16 alle 19 e la domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 19,00. L’ingresso è libero e gratuito. Nelle giornate di apertura guidata del castello medioevale la mostra è compresa nel percorso di visita.

Info: Comune 0144/88012 – info@comunemonastero.at.it – Ass. MdM 349/6760008 – museodelmonastero@gmail.com